Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Icloud: la nuvola con la Mela intorno

Icloud Uno smagrito ma non per questo meno in forma del solito Steve Jobs ha aperto e chiuso il keynote del WWDC 2011. Fra la presentazione di Ios5 e della nuova release (Lion) di Macos, Jobs ha presentato l'attesissima Icloud, i servizi di storage remoto e intelligente cbe Apple sta lanciando.

Il problema di base che incontrano gli utenti è di memorizzare i media, organizzarli un una libreria e procedere alla sincronizzazione via cavo ad ogni cambiamento ha funzionato negli ultimi 10 anni ma “tenere tutto sincronizzato ci ha fatto diventare pazzi”.

Con Icloud ogni modifica effettuata sulla libreria digitale dell’utente viene istantaneamente replicata online. Ovviamente tutto questo sarà integrato con tutti i device di Apple.
 La sorpresa è che iCloud sarà gratuito e funzionerà con tutte le varie applicazionie di Apple da iBooks a Apple TV e ovviamente Itunes.

Si parte con 5 giga disponibili.

Icloud parte in beta per gli sviluppatori per poi essere disponibile al mondo quando uscirà Ios5

Icloud è qui